Appuntamento a gennaio con l’Osservatorio Blockchain

Il Convegno di presentazione dei risultati della Ricerca 2019 dell'Osservatorio Blockchain & Distributed Ledger del Politecnico di Milano si terrà il prossimo 17 gennaio [...]
  1. Home
  2. Eventi e Convegni
  3. Appuntamento a gennaio con l’Osservatorio Blockchain

Il 2019 è stato un anno cruciale per la maturità del mondo della Blockchain: in particolare il comparto  ha assistito al consolidamento di numerosi progetti avviati negli anni precedenti da parte delle aziende e dal miglioramento delle prestazioni delle piattaforme. Non sono mancate poi le innovazioni più radicali sia a livello tecnologico, con Ethereum 2.0, sia a livello di nuovi attori con l’ingresso di Facebook con Libra. Infine, anche le istituzioni pubbliche hanno iniziato a investire in maniera decisa su questa tecnologia. Tutto questo ormai fa sì che le tecnologie Blockchain e Distributed Ledger siano ormai riconosciute in maniera unanime come uno dei trend più innovativi dei prossimi anni. Ovviamente, non mancano le domande: quali sono i principali settori cross-industry di applicazione della Blockchain? Quali sono i principali progetti internazionali? E soprattutto: come si stanno organizzando le aziende italiane per sfruttare le tecnologie Blockchain e Distributed Ledger? Di tutto questo si parlerà il prossimo 17 gennaio a Milano, nell’ambito dell’Osservatorio Blockchain & Distributed Ledger del Politecnico di Milano. Durante il Convegno verranno presentati i risultati della Ricerca dell’Osservatorio Blockchain & Distributed Ledger sulle evoluzioni tecnologiche più interessanti, il livello di adozione nazionale e internazionale, il punto di vista dei principali attori dell’ecosistema e le applicazioni più interessanti. I risultati della Ricerca verranno discussi e commentati in tavole rotonde che coinvolgeranno importanti imprese italiane della domanda e dell’offerta ed esponenti nazionali e internazionali.

WHITEPAPER
Energy e Blockchain: quali opportunità?
Blockchain
Utility/Energy

Per maggiori informazioni e per iscriversi

FacebookTwitterLinkedIn