Facebook guarda agli smart contract blockchain e si compra Chainspace

Menlo Park avrebbe infatti assunto la squadra di Chainspace, una piccola startup londinese dedicata a nuove applicazioni della blockchain, in particolare in materia di pagamenti digitali [...]
  1. Home
  2. News
  3. Facebook guarda agli smart contract blockchain e si compra Chainspace

Gli smart contract per rivedere il sistema di gestione dei pagamenti sulla blockchain. Potrebbe essere questo uno degli obiettivi dell’acquisizione di Chainspace, una startup londinese da parte di Facebook. La notizia è apparsa nei giorni scorsi su Cheddar, che la riporta come la prima importante acquisizione collegata alla blockchain della società guidata da Mark Zuckerberg.

Chainspace stava creando un sistema di “contratti intelligenti” decentralizzati finalizzati a facilitare e velocizzare i sistemi di pagamento e altri servizi appunto attraverso la tecnologia blockchain. La notizia riporta inoltre che tra gli obiettivi dell’operazione c’è anche la volontà di acquisire talenti e skill in ambito blockchain. In ogni caso è un segnale dell’ambizione di Facebook di essere un grande attore nella nascente industria blockchain.

La blockchain applicata ai pagamenti

Il white paper che descrive le attività di Chainspace parla di una “piattaforma di distributed payment accounting che permette di gestire le transazioni all’interno di un sistema decentralizzato”. Un obiettivo che punta anche al miglioramento della velocità delle transazioni basate su blockchain, in modo da renderla più “competitiva” rispetto ai tradizionali circuiti di pagamento delle carte internazionali.

WHITEPAPER
Blockchain nel settore energetico: quali opportunità per lo scambio di energia P2P?
Blockchain
Utility/Energy

Questa operazione potrebbe anche essere una conferma delle indiscrezioni che volevano Facebook impegnata nella creazione di una propria criptovaluta e che anche Bloomberg aveva riportato poter prendere la forma di uno stablecoin, o comunque una criptovaluta sostenuta da una moneta fiat. Il tutto, in prospettiva, da utilizzare come metodo di pagamento da appoggiare a WhatsApp. E ricordiamo che questa piattaforma è da tempo al centro di attività di sviluppo per la gestione dei payment, leggi  In India i pagamenti arriveranno via WhatsApp

 

FacebookTwitterLinkedIn