Blockchain, Idc: “Il mercato crescerà dell’80% l’anno fino al 2021” - Blockchain 4innovation
FacebookTwitterLinkedIn

Blockchain, Idc: “Il mercato crescerà dell’80% l’anno fino al 2021”

Antonello Salerno

Gli investimenti sulla Blockchain sono destinati ad aumentare man mano che l’interesse delle imprese si orienterà su soluzioni sempre più sicure per dare spinta al business e per implementare nuovi servizi a costi sostenibili. Il comparto più maturo è quello del mercato dei servizi, sia nel campo del business sia in quello delle tecnologie. A testimoniarlo è l’ultima ricerca Idc, “Worldwide and Us blockchain services market forecast: 2017-2021” che prevede una crescita degli investimenti dagli 1,8 miliardi di dollari del 2018 agli 8,1 del 2021, grazie al ricorso a società specializzate, system integrator e sviluppatori di applicazioni, a un ritmo di crescita dell’80% l’anno.

I servizi Blockchain

Idc è convinta che le opportunità nell’immediato siano limitate ma strategicamente fondamentali – spiega Michael Versace, research director della digital strategy consulting in Idc – man  mano che sviluppatori, vendor e utenti sono al lavoro per creare e testare  standard e protocolli. Ma sul lungo periodo I servizi blockchain hanno il potenziale per conquistare il ruolo di base di una nuova generazione di infrastrutture IT, in un contesto di domanda crescente e di un mercato, in prospettiva, di miliardi di dollari”. Così, man mano che questa tecnologia si farà strada nelle strategie delle aziende, emergeranno nuovi mercati e nuove richieste nel campo del business e IT consulting, dello sviluppo, delle piattaforme, dell’outsourciung e dei servizi educativi.

Nello specifico, secondo l’analisi di Idc, gli spazi più importanti si apriranno  nel settore dei servizi “project-oriented”, quindi nella consulenza alle aziende per definire strategie di impresa e identificare le soluzioni a più alto valore aggiunto. Allo stesso modo le consulenze It saranno utili per la selezione delle piattaforme e delle architetture di sistema, mentre il ruolo dei system integrator sarà quello di pianificare, disegnare e gestire le soluzioni basate sulla blockchain, affidando agli sviluppatori il compito di disegnare, costruire e testare i nuovi servizi.

Bene per l’outsourcing

I servizi in outsourcing trarranno vantaggio dallo sviluppo della blockchain grazie al fatto che intere funzioni di business potrebbero essere affidate a soggetti esterni all’azienda, mentre i servizi di supporto avranno il ruolo di affiancare e formare le imprese e i loro partner o gli utenti finali nell’adozione dei nuovi servizi.

Idc si aspetta una crescita esponenziale degli sviluppatori blockchain nei prossimi anni – sottolinea Versace – da qui al 2021 il numero dei consulenti e degli sviluppatori in questo campo è destinato ad aumentare in modo considerevole”.

Giornalista dal 2000, dopo la laurea in Filologia italiana e il biennio 1998-2000 all’Ifg di Urbino. Ho iniziato a Italia Radio (gruppo Espresso-La Repubblica). Poi a ilNuovo.it, tra i primi quotidiani online nati in Italia, e a seguire da caposervizio in un’agenzia di stampa romana. Dopo 10 anni da ufficio stampa istituzionale sono tornato a scrivere, prima su CorCom, nel 2013, e poi anche per le altre testate del gruppo Digital360. Mi muovo su tutti i campi dell’economia digitale, con un occhio di riguardo per cybersecurity, copyright-pirateria online e industria 4.0.

FacebookTwitterLinkedIn

White Paper scelti per voi

FacebookTwitterLinkedIn

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all’uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi