Blockchain e Privacy: Cosa cambia con il nuovo Regolamento Europeo sulla privacy - Blockchain 4innovation
FacebookTwitterLinkedIn

Blockchain e Privacy: Cosa cambia con il nuovo Regolamento Europeo sulla privacy

La nuova normativa europea sulla Privacy entrerà in vigore nel mese di maggio del 2018 e per le imprese, per le pubbliche amministrazioni e per i liberi professionisti è venuto il momento di prepararsi.
Lo scenario operativo è destinato a cambiare in modo significativo in particolare per tutti coloro che operano nel digitale con nuovi progetti e nuove attività che prevedono il coinvolgimenti di clienti, dipendenti, partner, operatori, o semplicemente visitatori di siti e utenti finali di servizi.

Per preparare imprese e management alla nuova normativa europea sul trattamento dei dati personali l’Osservatorio Information Security & Privacy ha organizzato il convegno dal titolo Il Nuovo regolamento europeo in materia di trattamento dati personali: gli elementi di maggiore rilevanza, organizzato in collaborazione con Clusit, Cefriel, Deib ed Europrivacy.

 

Il convegno ha visto due momenti di aggiornamento e di discussione:

Mattina – 10.00 / 13.00

  • Alessandro Piva, Direttore dell’Osservatorio Information Security & Privacy, Politecnico di Milano che porterà “I risultati dell’Osservatorio sulla sicurezza informatica del Politecnico di Milano: elementi rilevanti in relazione al GDPR”
  • Gabriele Faggioli, Presidente Clusit e Responsabile Scientifico dell’Osservatorio Information Security & Privacy, Politecnico di Milano che interverrà  sul tema “I rapporti fra normativa vigente e GDPR: le maggiori novità. Gli impatti sui prodotti e servizi ad alta tecnologia e innovazione. Le responsabilità dei fornitori di servizi in outsourcing. I rischi sanzionatori”
  • Alessandro Vallega (Europrivacy) affronterà il tema “La sicurezza nel GDPR: dall’analisi dei rischi alla disclosure dei data breach. L’intervento parte dall’articolo 32 sulle misure di sicurezza”
  • Donatella Sciuto, Professore Ordinario Politecnico di Milano
  • On. Antonello Soro, Presidente Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali

Pomeriggio – 14.00 / 16.00

  • Raoul Brenna del Cefriel,  con il tema “Approcci e opportunità nella valutazione dei rischi legati alla Data Protection”
  • Sergio Fumagalli di Europrivacy con un contributo su “I codici di condotta come strumento per la sostenibilità e l’efficacia della compliance per le PMI negli anni della trasformazione digitale”
  • Fabio Guasconi del Clusit: “Il DPO rispetto al responsabile della compliance. Gli schemi di certificazione dei trattamenti”

 

Tra i discussi

  • Le novità introdotte dal nuovo Regolamento
  • Il rapporto fra la attuale normativa e il Regolamento
  • La nuova impostazione normativa in relazione alle misure di sicurezza da adottare a protezione dei dati personali
  • Gli impatti della normativa sui prodotti e servizi digitali, ad alta tecnologia e innovazione
  • Le responsabilità dei fornitori di servizi esternalizzati e in outsourcing
  • I Codici di Condotta
  • La gestione dei data breach
  • Il DPO e i percorsi di certificazione dei trattamenti

 

L’evento ha visto il contributo del Presidente Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali, On. Antonello Soro, che metterà a disposizione un quadro generale sulla nuova normativa che entrerà in vigore nel mese di maggio del 2018.

Il convegno ha permesso di disporre di una analisi delle maggiori novità introdotte dal Regolamento, per poter definire quale percorso intraprendere per adeguarsi alla nuova normativa e per impostare un’analisi dei rischi e scegliere le misure di sicurezza adeguate per la protezione dei dati personali anche nell’ambito dell’Internet of Things e dei suoi vari ambiti applicativi con temi di interesse anche per gli operatori che affrontano progetti Blockchain.

L’evento ha permesso inoltre di affrontare il tema del ruolo e della impostazione dei contratti con i fornitori e dellle logiche di gestione delle problematiche legate alle eventuali violazioni di dati personali (ad esempio nella forma di data breach), le logiche legate alla informativa da svolgere in queste circostanze e quando sarà obbligatorio il DPO (responsabile per la protezione dei dati). Un tema che riguarda tutte le imprese e tutte le Pubbliche Amministrazioni e che nella prospettiva dei progetti per l’Industria 4.0 e per la PA 4.0 risulta sempre più importante e rilevante. Il convegno affronterà anche il tema delle  sanzioni applicabili in caso di violazione delle prescrizioni normative.

 

 

Direttore responsabile delle testate “verticali” di Digital360: Blockchain4Innovation, PagamentiDigitali, Internet4Things, BigData4Innovation e Agrifood.Tech si occupa di innovazione digitale applicata alla realtà delle imprese, delle pubbliche amministrazioni e del sociale

FacebookTwitterLinkedIn

White Paper scelti per voi

FacebookTwitterLinkedIn

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi