Coinbase, cos’è, come comprare e vendere moneta criptata

Si tratta di uno dei primi dieci web exchange più utilizzati al mondo e uno dei più accessibili agli early adopters. È operante in 103 Paesi e la sua piattaforma può essere considerata sicura, non essendo stata mai hackerata [...]
  1. Home
  2. Criptovalute
  3. Coinbase, cos’è, come comprare e vendere moneta criptata

Una delle tendenze finanziarie in rapida ascesa negli ultimi anni è rappresentata dalle criptovalute. Dalla nascita della moneta digitale Bitcoin, e della sua relativa rete, per opera di Satoshi Nakamoto con il famoso White paper del 2008, circa centocinquanta milioni di utenti si sono avvicinati a questo mercato e hanno utilizzato le criptovalute.

Nel 2011, con l’avvento nel mainstream delle crypto currencies, nasce Coinbase.

Cos’è Coinbase (exchange bitcoin e criptovalute)

Coinbase Inc., fondato nel 2012 da Brian Armstrong e Fred Ehrsam, con sede in San Francisco, nasce con l’obiettivo principale di essere il sistema di scambio più accessibile agli early adopters, posizionandosi tra le piattaforme più famose di scambio di criptovalute, operando in altri 103 paesi.

Si tratta di una piattaforma di scambio, un wallet ed exchange di criptovalute con doppia funzione:

  • portafoglio: uno spazio virtuale dove depositare della valuta (euro, dollari, BTC, Litecoin, Ethereum, ecc.);
  • cambio valuta: è un convertitore che scambia denaro in criptomoneta e viceversa.

Coinbase si pone come intermediario nel crypto mercato, offrendo agli utenti la possibilità di comprare e vendere diversi tipi di moneta.

Dotato di un’interfaccia facile da utilizzare, si pone tra i canali più sicuri e utilizzati, soprattutto per gli utenti che si avvicinano per la prima volta a questo tipo di mercato.

I tempi di elaborazione possono essere lunghi, ma in genere durano dai tre ai cinque giorni, ragion per cui questo servizio si rivolge più a coloro che cercano le valute criptate per la prima volta che a coloro che cercano di effettuare operazioni di trading importanti.

Pur consentendo di acquistare e vendere monete, non è possibile conservarle, e bisognerà avere, e perciò creare, dei portafogli, o wallet. Questi sono disponibili sotto forma di hardware, software, servizi online o anche carta e sono destinati alla sicurezza della moneta, nel caso in cui qualcuno dovesse manomettere una transazione. Anche se la stessa piattaforma di Coinbase ha la caratteristica di non essere mai stata hackerata, sebbene gli account individuali di molti utenti siano stati compromessi in passato.

Configurare un portafoglio personale piuttosto che affidarsi a quello fornito da Coinbase rientra tra le opzioni più sicure.

Si possono trasformare le valute in fiat (come l’euro), in criptovalute (come il bitcoin), e il prezzo dello scambio si decide in base alla quotazione di mercato in quel determinato momento e alla commissione che viene applicata.

Come comprare e vendere moneta criptata su Coinbase

Una volta atterrati sul sito, il primo passo per il trading di criptovalute su Coinbase è la creazione di un conto.

Questa parte è la parte più semplice, basterà inserire:

  • nome,
  • email
  • password, Stato in cui si vive
  • quindi accettare i termini e condizioni (dichiarando di essere maggiorenni);
  • infine cliccare su Crea conto e procedere con la registrazione.

In seguito arriverà un’email di conferma da verificare, nella quale verrà richiesto anche un documento di riconoscimento, con foto, per evitare frodi; con questo passo si entrerà in piattaforma.

A seconda dello Stato in cui si vive, potrebbero servire ulteriori informazioni, come l’impiego e i motivi dell’utilizzo di Coinbase.

Fare trading significa inserire informazioni finanziarie personali, per cui si possono inserire informazioni direttamente dal proprio conto bancario, carta di credito/debito, indirizzo e ID. Il limite massimo delle opzioni di acquisto aumenta man mano che si forniscono più dati, con un limite di 50mila dollari o di 30mila euro.

I metodi di acquisto si basano su conti bancari, carte di credito/debito, tra cui Mastercard e Visa, e bonifici via Paypal.

WHITEPAPER
Blockchain nel settore energetico: quali opportunità per lo scambio di energia P2P?
Blockchain
Utility/Energy

Bisogna perciò ricordare che tutti questi metodi hanno costi e tempi di elaborazione diversi.

I conti bancari sono più lenti, e meno dispendiosi, richiedono 4-5 giorni, mentre le carte di credito/debito e i bonifici sono più veloci per l’elaborazione istantanea, con una durata che va da 1 a 3 giorni, con costi più elevati.

Una volta impostata almeno una di queste opzioni sul conto, si potrà selezionare una moneta, il vostro portafoglio e il metodo di pagamento che si utilizzerà.

Dopo questo passo, basterà inserire la quantità di denaro che si vuole depositare e si avrà in cambio la quantità di moneta scelta.

Il servizio permette inoltre di acquistare monete in frazioni, o porzioni di moneta, caratteristica utile per le monete che hanno un alto valore, come la più popolare, il Bitcoin, che attualmente risiede al prezzo proibitivo di 9.972,16 dollari a moneta.

Per quanto concerne la vendita, rispecchia il processo di acquisto.

Nel primo step si dovrà selezionare da quale portafoglio si prelevano le monete, da quale si vorrà vendere e quanto, e in secondo step basterà selezionare il metodo di pagamento, e si venderà realizzando la moneta desiderata.

Quali sono le valute supportate da Coinbase?

Sulla piattaforma ci sono 15 tipi di valute crittografiche supportate

Valuta Valore
Bitcoin 177,7 miliardi di dollari
Etereum 22,5 miliardi di dollari
XRP 13,3 miliardi di dollari
Litecoin 5,6 miliardi di dollari
Bitcoin Cash 5,4 miliardi di dollari
EOS 3,8 miliardi di dollari
Lumeni stellari 1,7 miliardi di dollari
Chainlink 802,6 milioni di dollari
Ethereum Classic 679,7 milioni di dollari
Zcash 493,1 milioni di dollari
Moneta USD 404,8 milioni di dollari
Basic Attention Token 297,7 milioni di dollari
Bue 134,8 milioni di dollari
Ox 134,8 milioni di dollari
Augur 129 milioni di dollari
Dai 80,2 milioni di dollari

Le commissioni di Coinbase in Europa

Tra le caratteristiche che gli investitori valutano nell’interessarsi alle criptovalute, la più rilevante è legata alle commissioni che vengono applicate quando si compra o si vende una criptovaluta.

Rivolgendoci alle commissioni Europee, sono pari all’1,49% del valore totale delle operazioni di acquisto e rilascio, commissione valida per chi realizza un deposito con bonifico bancario. Le stesse commissioni, in caso si utilizzi la carta di credito, salgono a 3,99%.

Inerente invece alle commissioni destinate alla piattaforma, ammontano a 15 centesimi di euro quando si attua un prelievo. I depositi restano gratuiti.

Coinbase è affidabile?

Posizionandosi tra uno dei web exchange più popolari, con oltre 10 milioni di utenti, Coinbase ha messo in atto una serie di misure per garantire la sicurezza della sua piattaforma.

Con la caratteristica di non essere mai stato hackerato, ha spinto milioni di clienti al suo servizio rispetto ad altri. La sicurezza per Coinbase rappresenta una priorità assoluta.

Tuttavia, mentre nessuno ha hackerato Coinbase, gli utenti hanno avuto i loro conti individuali hackerati, un’altra ragione per cui si dovrebbe conservare la moneta su un portafoglio, hardware, privato piuttosto che lasciarla su Coinbase.

Per quanto riguarda le misure di sicurezza, Coinbase custodisce quasi il 100%, il 98%, dei fondi dei clienti offline in cold storage costituiti da hard disk e backup cartacei. Conservandoli in tutto il mondo in cassette di sicurezza e caveau.

Coinbase protegge inoltre i dati degli utenti non archiviandoli sui server, tenendoli offline, per rendere più difficile l’accesso da parte degli hacker, dividendo i dati e criptandoli, con codice AES-256 prima di salvarli su dischi rigidi e backup cartacei, disperdendoli in cassette di sicurezza e caveau in tutto il mondo.

La verifica in due fasi rappresenta un requisito piuttosto che una raccomandazione. Ciò significa che il login e altre transazioni sensibili richiederanno di ricevere un codice sul telefono e di inserirlo prima di procedere.

Il sito segue inoltre le pratiche standard del settore criptando tutto il traffico, i portafogli privati e le chiavi sul loro sito, disponendo di certificazione SSL(https), oltre ad utilizzare filtri sql injection per prevenire attacchi CSRF, o XSRF, Cross-site request forgery, e l’utilizzo di tecniche di hash.

Opinioni e recensioni 2020 su Coinbase

Coinbase rientra tra le migliori piattaforme di web exchange, richiamando a se diversi tra i migliori investitori della materia e banche d’investimento.

Tuttavia molte recensioni degli utenti che lo utilizzano sono negativamente legate ai costi delle commissioni del servizio, e all’assistenza molto spesso descritta come distante dagli utenti, facendolo posizionare con un punteggio mediocre nella scala delle reviews, e lasciando lo spazio agli utenti per affacciarsi ad altri servizi di exchange come eToro o Plus500.

Oltre ciò gli utenti lamentano la presentazione di nuove criptovalute, derivanti da progetti centralizzati, e perciò più vicine come aspetto alle monete dei sistemi bancari, discostandosi dalle peculiarità di nascita delle criptovalute.

App Coinbase

Oltre alla piattaforma fruibile via web, sia nell’App store che nel Play store, è possibile scaricare l’applicazione Coinbase, che rende disponibile il servizio anche tramite device mobile.

Oltre all’app, che trasferisce i servizi della piattaforma in mobile, è possibile scaricare il Coinbase wallet, il primo portafoglio mobile che rende facile memorizzare, inviare e ricevere Bitcoin, o altre tipo di monete in modo sicuro.

Il portafoglio Coinbase combina diverse potenti capacità:

  • permette di avere un portafoglio criptato sicuro controllato dall’utente;
  • concede cripto-pagamenti;
  • rilascia chiavi private di backup per il cloud;
  • permette di generare un nuovo bitcoin;
  • si può collegare il conto di coinbase.com e trasferire facilmente la crittografia alla propria custodia;
  • si può vedere lo storico delle transazioni;
  • consente il backup e ripristino del portafoglio utilizzando frasi standard di recupero di 12 parole.

In aggiunta al wallet è stata creata anche l’app Coinbase card, una carta di debito Visa finanziata dal saldo delle basi monetarie dei propri conti. La carta Coinbase consente di spendere istantaneamente le crypto monete, e può essere utilizzata in milioni di località in tutto il mondo utilizzando il PIN, il contacless o prelevando da qualsiasi bancomat.

Infine l’app Coinbase Pro, costruita per i commercianti di crittografia avanzati con tutte le informazioni e gli strumenti necessari per il commercio in movimento, e include:

  • grafici di profondità, libro degli ordini;
  • ordini di mercato;
  • panoramica degli ordini al portafoglio.

Coinbase in Italia

Per quanto riguarda la nostra nazione, Coinbase rientra tra i primi dieci web Exchange utilizzati, posizionandosi terz’ultimo tra i dieci più in voga, tra cui rientrano per ordine di utilizzo:

  1. Binance
  2. eToro
  3. Kraken
  4. CEX.IO
  5. BC Bitcoin
  6. Paybis
  7. Coinmama
  8. Coinbase
  9. Coinswitch
  10. PAXFUL

Conclusioni

Coinbase è uno degli Exchange leader nel mondo, ma il consiglio che si può dare è quello di affacciarsi su più fronti prima di investire in cripto monete, analizzando i vantaggi e gli svantaggi delle varie piattaforme, tra cui le commissioni da non dimenticare.

Tra i vantaggi nell’utilizzo di Coinbase, possiamo affermare sicuramente che

  • sia una piattaforma user-friendly, di semplice intuizione,
  • permette di acquistare le cripto monete più velocemente rispetto ad altre piattaforme,
  • è stato creato da una società regolamentata e con licenza
  • memorizza in maniera sicura i cripto asset.

Mentre tra gli svantaggi sicuramente ricorderemo le commissioni, leggermente più alte rispetto ad altre web exchange, e un wallet online meno sicuro rispetto a un hardware wallet.

 

FacebookTwitterLinkedIn