Best Countries 2019: Svizzera al top

La classifica realizzata da uno studio di VMLY&R BAV Group, U.S. News & World Report, e Wharton School della University of Pennsylvania che si basa sull'analisi di 80 paesi e considera fattori quali influenza economica e potere militare, qualità della vita e istruzione [...]
  1. Home
  2. Ricerche
  3. Best Countries 2019: Svizzera al top

La Svizzera si conferma come il paese n°1 al mondo per il terzo anno consecutivo. Il Giappone è percepito come il più innovativo e si colloca al primo posto per Imprenditorialità. Seguono Canada, Germania e Gran Bretagna.
La classifica è quella del Report Best Countries 2019, realizzata da uno studio di VMLY&R BAV Group, U.S. News & World Report, e Wharton School della University of Pennsylvania. La graduatoria si basa sull’analisi di 80 paesi e considera fattori quali influenza economica e potere militare, qualità della vita e istruzione. Un’analisi approfondita per capire come le nazioni vengono percepite a livello mondiale.

Campione, strumenti e metodi di raccolta dati

Il rapporto si basa sui dati raccolti da un’indagine proprietaria che ha coinvolto 20.000 imprenditori, élite e cittadini in generale. “Avere una forte posizione globale è importante, in quanto le nazioni competono per gli investimenti, i turisti e l’influenza nel mondo, nello stesso modo in cui le aziende competono per acquisire consumatori” ha detto David Reibstein, professore di marketing alla Wharton School della University of Pennsylvania.

FORUM PA 6 - 11 LUGLIO
Costruire la fiducia digitale: cybersecurity e privacy
Network Security
Privacy

La classifica Best Countries è la punta di diamante del portale di U.S.News Best Countries, una piattaforma che comprende articoli, strumenti per la visualizzazione interattiva dei dati, video, immagini, e opinioni indipendenti dei maggiori esperti su temi di governo e business.

Notizie false e privacy a rischio

  • media e sicurezza mondiale: il 63% degli intervistati concorda che non ci sono più fonti obiettive per le notizie e il 66% ritiene che le notizie e i contenuti di internet creano discordia. Inoltre, più del 50% degli intervistati dichiara che il mondo è peggiorato nell’ultimo anno.
  • privacy dei dati: gli scandali sono al centro dell’attenzione e il 77% delle persone concorda che la loro privacy su Internet è a rischio. Tuttavia, più della metà degli intervistati si fida più delle aziende private, per la sicurezza dei propri dati personali, che del governo. Inoltre, l’80% concorda che amministratori delegati e dirigenti aziendali dovrebbero esprimere le proprie opinioni sulle questioni sociali.

Fattori diversi, classifiche diverse

  • top 5: il Giappone sale al 2° posto nella classifica generale, si preannunciano a Tokyo le Olimpiadi estive del 2020. Il paese è percepito come il più innovativo e si colloca al primo posto per Imprenditorialità. Nella top five dopo Svizzera e Giappone seguono Canada, Germania e UK.

  • Stati Uniti: per il secondo anno consecutivo si posizionano all’ottavo posto della classifica generale. Tuttavia, il livello di fiducia nel paese continua a diminuire ed è sceso al 27° posto come percezione sull’affidabilità. E’ diminuita la percezione che siano un paese che si preoccupa per i diritti umani. Tuttavia, sono ancora percepiti come il paese più potente, seguiti da vicino dalla Russia al 2° posto.
  • paesi nordici: mantengono la loro posizione in classifica, con Svezia e Norvegia nella Top Ten. La Svezia è il paese migliore per qualità di vita per le donne, per allevare i figli e per uno stile di vita sostenibile.
  • percezioni dei paesi dal Nord America all’Europa al Medio Oriente: la Gran Bretagna è il numero 1 per l’istruzione, la Nuova Zelanda è il favorito per la pensione e il Canada ha la migliore qualità di vita. Il Lussemburgo è il paese più business-friendly, gli Emirati Arabi sono al 1° posto per le economie emergenti e la Svizzera è il paese ideale come sede per le Corporation.
  • potere della marca-paese (Brand Origin Index): la Germania si colloca al primo posto per i consumatori che vorrebbero acquistare automobili, assistenza sanitaria e prodotti farmaceutici. La Francia è n°1 per cosmetici e fashion, l’Italia per food & wine, il Giappone per technology & electronics.

Immagine fornita da Shutterstock

FacebookTwitterLinkedIn