FacebookTwitterLinkedIn

Blockchain, la piattaforma “Trinci” pronta al debutto

Antonello Salerno

Un’unica piattaforma per sviluppare ogni tipo di applicazione blockchain, con soluzioni ad hoc per il mondo delle imprese ma anche per le pubbliche amministrazioni. E’ la tecnologia blockchain opensource Trinci” (“Trust Rating in International Network Customizable Intelligence”), ideata e progettata da Affidaty, società di sviluppo hardware & software, focalizzata nella ricerca di soluzioni per l’integrazione, la trasmissione e il salvataggio di dati. 

Si tratta di un ambiente distribuito, decentralizzato e flessibile sul quale si può implementare ogni tipo di applicazione, che può essere utilizzato insieme al registro distribuito e decentralizzato Independentchain.  

La piattaforma developer di questa nuova tecnologia blockchain insieme al  software developrment kit sarà rilasciata il 17 ottobre in occasione del “Blockchain summit” di Bologna, dove Affidaty fa parte del panel dei relatori. 

L’Sdk comprende tra l’altro una serie di smart contract su licenza as-a-service – al momento sono sette – predisposti per scopi specifici: dal voto elettronico alla didattica, dalla dislocazione terrestre all’identità digitale, dai concorsi a premi al documentale al wallet. Ad accomunare tutti questi generi di smart contract c’è il fatto che operano su blockchain Trinci, che è una tecnologia alternativa a quelle esclusivamente pubbliche come Ethereum e Bitcoin, e a quelle private come hyperledger. 

Trinci consiste in una catena di blocchi che differisce in prestazioni ed efficienza rispetto alle tecnologie pubbliche o private disponibili. Entrando nello specifico delle performance, si tratta dell’ordine di 400 transazioni chiuse al secondo, mentre i costi saranno resi pubblici nei prossimi giorni. 

Ibridando le caratteristiche peculiari dei sistemi privati e pubblici, Trinci consente di lavorare come blockchain pubblica o blockchain privata mantenendo le stesse caratteristiche di sicurezza e integrità strutturale, senza creare problemi per la stabilità o la velocità delle informazioni trasferite. Si tratta, spiega l’azienda sul proprio sito, del “più modulare e veloce sistema di trasferimento dati certificati in ambiente decentralizzato e distribuito. Questo tipo di tecnologia ha permesso di scrivere applicazioni blockchain connesse che comunicano l’una con l’altra creando una rete di attestazioni in ogni tipo di relazione, ridistribuendo e condividendo ricchezza a tutto il network tramite lo smart contract”.

La nuova tecnologia blockchain ideata da Affidaty consente così scritture indelebili in una rete di nodi appositamente studiata per garantire i più alti standard di funzionamento e sicurezza, con un sistema operativo a moduli programmabili totalmente smart, che permette lo sviluppo di qualsiasi applicazione blockchain.

FacebookTwitterLinkedIn
White Paper scelti per voi

FacebookTwitterLinkedIn

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all’uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi