FacebookTwitterLinkedIn

Anche la Blockchain protagonista dei Digital360 Awards 2020

Claudia Costa

Blockchain insieme a Big Data Analytics, Internet of Things, Intelligenza artificiale e altre tecnologie rientra nelle categorie in riferimento alle quali verranno individuati, valutati e premiati i migliori progetti di innovazione digitale in occasione della quinta edizione dei Digital360 Awards, il contest con il quale Gruppo Digital360 promuove i progetti di imprenditorialità digitale più significativi nel nostro Paese.

Anche l’edizione 2020 vede una forte integrazione con il CIOSumm.IT, appuntamento annuale dedicato alla community del CIO italiani. Il CEO di Digital360, Andrea Rangone presenta la nuova edizione sottolineando la volontà di “creare un match making tra CIO e offerte innovative. Per questo, fin dalla prima edizione, abbiamo voluto che fossero proprio i CIO a valutare i progetti”. Infatti, sono oltre 150 i CIO, Innovation e Digital manager delle più importanti realtà italiane a comporre la Giuria dei Digital360 Awards.

Alle tech company e ai Responsabili dei Sistemi informativi delle aziende utenti la possibilità di confrontarsi, scambiare idee, contaminarsi con esigenze, opinioni, punti di vista e opportunità in un percorso comune verso la trasformazione digitale. Come prosegue Rangone “Oggi parlare di innovazione è limitante, perché siamo nel pieno di una vera e propria rivoluzione, la IV rivoluzione industriale. E la sfida è se riusciamo, grazie alle potentissime tecnologie che abbiamo a disposizione, singolarmente e nel loro effetto combinato, a cambiare profondamente il business e le nostre aziende”.

“È una trasformazione che incide sul concetto stesso di imprenditorialità allargandolo a tutti coloro che lavorano in azienda per sostenere un ripensamento interno. E se il ruolo delle tecnologie è così determinante, il primo intrapreneur è proprio il CIO che deve interpretare le tecnologie per scardinare vecchi schemi, non semplicemente per ottimizzare o innovare l’esistente” conclude Rangone.

Per le tech company e le aziende ICT sono ufficialmente aperte le candidature per partecipare alla V edizione dei Digital360 Awards.

 

Innovare per trasformare: visibilità e confronto

Guardando ai vantaggi che ne derivano, ai progetti candidati, la possibilità di essere visionati dai CIO della Giuria; per i finalisti ampia visibilità su tutto il Network Digital360 con la pubblicazione di articoli dedicati e videoclip e la diffusione nelle newsletter e nei canali social del Gruppo. Una visibilità che si protrae dalla nomina dei finalisti a tutto il 2020 e al lancio dell’edizione 2021 e che contribuisce ad accrescere il valore, la diffusione, la visibilità e le potenzialità dei progetti di innovazione, raggiungendo così un numero elevato di potenziali clienti con maggiore autorevolezza, prestigio e credibilità.

Nello specifico, i finalisti avranno la possibilità di effettuare una presentazione live della soluzione sviluppata con pitch mirati davanti alla platea dell’outdoor finale Italian Awards Summ.IT. L’evento, in collaborazione con il CIOSummIT, durerà tre giorni (Lazise, 18-20 giugno 2020) e vedrà la partecipazione di CIO, analisti, opinion maker e keynote speaker per approfondire i temi dell’innovazione digitale con ampie possibilità di networking con i partecipanti.

In un sistema di Open Innovation, i Digital360 Awards costituiscono un plus anche per Cio e Digital Innovation Manager: un ampio panorama applicativo e progettuale, un’agenda ricca di spunti, approfondimenti, confronto e momenti di networking, un’opportunità efficace ed efficiente capace di massimizzare stimoli e sollecitazioni per raggiungere il punto più alto di innovazione.

 

Digital360 Awards: criteri e fasi di selezione

Come anticipato all’inizio, le categorie in base alle quali vengono individuati e valutati i migliori progetti di innovazione digitale sono: Blockchain, Big Data Analytics, Cloud Computing, Internet of Things, CRM/Soluzioni per Marketing e Vendite, Machine Learning e Intelligenza Artificiale, Mobile Business, Smart Working e Collaboration, Soluzioni B2b e di eSupply Chain e Soluzioni infrastrutturali.

Oltre al criterio di originalità e innovazione, è fondamentale quello della replicabilità: i progetti devono essere stati implementati in almeno una realtà e devono poter essere replicabili. Il terzo criterio è quello della rilevanza dei benefici apportati.

Il contest è suddiviso in 3 fasi:

  1. entro il 20 aprile: i partecipanti possono inviare le proprie candidature accedendo alla piattaforma dei Digital360 Awards;
  2. entro il 27 maggio: la Giuria esamina “a distanza” le candidature e seleziona i progetti finalisti per le diverse categorie tecnologiche con la possibilità di interagire con i candidati per eventuali approfondimenti;
  3. Lazise, 18-20 giugno: i finalisti, durante l’Italian Awards Summ.IT, presentano i progetti attraverso pitch live alla Giuria che proclama i vincitori.

 

FacebookTwitterLinkedIn
White Paper scelti per voi

FacebookTwitterLinkedIn

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all’uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi