Boom delle vendite di terreni digitali su The Sandbox, il mondo digitale dei Nft

Gli appezzamenti virtuali messi in vendita nelle scorse settimane hanno attirato l’attenzione di più di 5.500 investitori, compresi brand noti e venture capitalist, per più di 20 milioni di dollari di valore generato. Tutto grazie alla blockchain, utilizzando la criptovaluta $Sand basata su Ethereum [...]
  1. Home
  2. Criptovalute
  3. Boom delle vendite di terreni digitali su The Sandbox, il mondo digitale dei Nft

Un metaverse, un universo parallelo online di terreni digitali in cui si possono creare videogame, mostre d’arte, concerti virtuali: è The Sandbox, la realtà che ha già venduto il 46% della sua mappa virtuale, per 166.464 Land e un incasso di più di 20 milioni di dollari. Sia i terreni che la valuta appartengono alla categoria dei cosiddetti Non fungible tokens, o Nft, che utilizzano la tecnologia della blockchain per definirne l’autenticità e la proprietà, oltre a garantire la sicurezza delle compravendite.

Soltanto a febbraio sono stati venduti terreni per 2,8 milioni, in un’iniziativa che ha riscosso un interesse importante anche in Italia. Dal 14 aprile sono inoltre resi disponibili alla vendita nuovi lotti, per una raccolta che ha superato la soglia dei 2,6 milioni di dollari nelle prime 48 ore. L’acquisto può essere fatto utilizzando il $SAND, una criptovaluta basata sulla blockchain di Ethereum, convertibile negli appositi mercati.

Ma The sandbox è soltanto la cartina di tornasole di un mondo che sta vivendo un periodo di fermento, quello del “digital real estate”, il mercato immobiliare applicato ai mondi digitali. Soltanto su The Sandbox le vendite di terreni digitali sono riuscita ad attirare l’attenzione di 5.500 investitori e partner commerciali, compresi brand di fama internazionale come I Puffi, Shaun la Pecora, Rollercoaster Tycoon e Care Bears, aziende come Atari, Binance, CoinCheck, Metakovan, Pranksy, Socios.com e CoinMarketCap, oltre che venture capitalist e imprenditori come Tyler Winklevoss, co-fondatore di Gemini Exchange e creatore della primissima versione del social network che sarebbe poi diventato Facebook,  Ken Howery, co-fondatore di PaypalBill Lee, co-fondatore di Craft Ventures, Sundeep Madra, vicepresidente di Ford Motor Company e Ford X, Chris Ye, CEO di Uken Games, Michael Witz, fondatore di Redemption Games.

The Sandbox è un universo basato sugli Nft vivo e in costante crescita che attrae ogni giorno nuovi partner diversi tra loro: da software house specializzate in videogame a marchi famosi, da artisti e celebrità a imprenditori visionari e società tecnologiche – spiega Sebastien Borget, Coo & co-fondatore della società – Stiamo plasmando il nostro mondo virtuale in modo che sia un luogo ricco di esperienze, in cui gli investitori possano stabilire una presenza offrendo destinazioni ed intrattenimento per la nuova ed esuberante comunità di appassionati di mondi virtuali”.

WHITEPAPER
Energy e Blockchain: quali opportunità?
Blockchain
Sviluppo Sostenibile

The Sandbox è un pioniere dei blockchain metaverse, come testimoniato dai recenti articoli del Wall Street Journal e della CNBC. Molti italiani lo hanno capito in anticipo, diventando una delle community più numerose a livello globale con migliaia di investitori”, aggiunge Alessandro S. Capezza, Community Nft Consultant.

“Il nostro piano è di estendere le nostre piattaforme in questo universo online per sviluppare esperienze uniche”, sottolinea Tyler Winklevoss.

Un lotto di Land corrisponde a uno spazio di 96x96x128 metri, che equivalgono a 3072x3072x4096 Voxel, i pixel volumetrici con cui si possono realizzare oggetti, personaggi, edifici, veicoli per popolare la mappa, e che possono essere a loro volta venduti nell’apposito marketplace sotto forma di Nft. Un Estate è invece costituito da un numero di Land variabili tra 9 e 576 unità. Un singolo Land viene commercializzato a un valore di 1011 $Sand (pari a circa 647 dollari), ma in vendita ci sono anche Land di categoria premium che includono altri Nft e hanno un valore di 4.683 $Sand (pari a circa 3.000 dollari).

 

FacebookTwitterLinkedIn