Fujitsu, occhi puntati sulla blockchain: apre a Bruxelles l’innovation center - Blockchain 4innovation
FacebookTwitterLinkedIn

Fujitsu, occhi puntati sulla blockchain: apre a Bruxelles l’innovation center

Antonello Salerno

Nasce a Bruxelles il “Blockchain innovation center” di Fujitsu, che avrà l’obiettivo di esplorare le potenzialità più innovative di questa tecnologia sviluppando collaborazioni con partner esterni su progetti specifici. Il nuovo laboratorio, si legge in unanota della società, testimonia l’impegno dedicato da Fujitsu sulla blockchain e le altre tecnologie per ledger distribuiti, considerate come “un mezzo per rivoluzionare il modo in cui consumatori e aziende comprano, vendono e scambiano beni e servizi, e per trasformare i modelli commerciali e operativi delle aziende”.

All’orizzonte c’è la possibilità di “svincolare” l’utilizzo della blockchain dal settore finanziario, dove pure ha avuto un impatto forte sui modelli di business, per applicare questa tecnologia su scala molto più ampia, come una nuova architettura per sistemi informativi e comparti di ogni genere, dalla logistica alla supply chain, dai registri pubblici come il catasto agli elenchi di elettori e agli smart contract.

Fujitsu – le potenzialità della blockchain oltre il finance

“Il nuovo Blockchain Innovation Center di Fujitsu conferma l’interesse che la società pone in questa tecnologia che, siamo certi, giocherà un ruolo chiave nello sviluppo di soluzioni altamente innovative e a forte impatto sulla vita dell’uomo, nel rispetto della nostra visione Human Centric – afferma Bruno Sirletti, presidente e Amministratore delegato di Fujitsu Italia – Oggi le potenzialità della blockchain vanno oltre l’ambito finance, il primo ad essere stato impattato: combinando Ict con infrastruttura e architettura, infatti, questa tecnologia aiuterà ad affrontare problemi di ordine sociale, economico e ambientale”.

Tra le possibili applicazioni della blockchain una delle più promettenti secondo Fujitsu sono le smart city, nel campo della progettazione e implementazione di servizi, concentrandosi non solo sulla tecnologia, “ma anche su importanti aspetti della città del futuro come fattori sociologici e demografici, organizzazione sociale, funzionamento economico e sfide ecologiche. Il centro – spiega Fujitsu – sosterrà e promuoverà la ricerca, lo sviluppo e l’innovazione sia per Bruxelles che per altre città attraverso il finanziamento di progetti innovativi proposti da aziende, organizzazioni di ricerca e settore non commerciale”.

 

Giornalista dal 2000, dopo la laurea in Filologia italiana e il biennio 1998-2000 all’Ifg di Urbino. Ho iniziato a Italia Radio (gruppo Espresso-La Repubblica). Poi a ilNuovo.it, tra i primi quotidiani online nati in Italia, e a seguire da caposervizio in un’agenzia di stampa romana. Dopo 10 anni da ufficio stampa istituzionale sono tornato a scrivere, prima su CorCom, nel 2013, e poi anche per le altre testate del gruppo Digital360. Mi muovo su tutti i campi dell’economia digitale, con un occhio di riguardo per cybersecurity, copyright-pirateria online e industria 4.0.

FacebookTwitterLinkedIn

White Paper scelti per voi

FacebookTwitterLinkedIn

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all’uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi