eSport, Play2Live completa l’ICO: raccolti 30 milioni di dollari - Blockchain 4innovation
FacebookTwitterLinkedIn

eSport, Play2Live completa l’ICO: raccolti 30 milioni di dollari

Antonello Salerno

Play2Live porta a termine la propria prima initial coin offering, ottenendo in meno di due mesi finanziamenti per oltre 30 milioni di dollari. Questi ora serviranno alla piattaforma decentralizzata per lo streaming, i gamers e i fan degli eSport per costruire un ecosistema trasparente per i progetti di giochi e di streaming, dove sarà accettata come metodo di pagamento la Level Up Coin, moneta virtuale di proprietà di Play2Live. Con questa campagna Play2Live ha registrato il proprio massimo di vendite, per un totale di più di un miliardo e 300 milioni di Luc venduti in ogni parte del mondo.

Il successo dell’Ico, si legge in una nota dell’azienda, servirà per continuare a sviluppare la Play2Live Level Up Chain, che consentirà agli sviluppatori di creare soluzioni end to end per gli utenti dando risposta a tutti i loro bisogni.

“Siamo più che felici per i risultati della vendita – afferma Alexey Burdyko, Ceo e fondatore di Play2Live Questa è la prova del successo dell’attenta strategia del nostro team internazionale. Ora vogliamo sviluppare una soluzione che sia superiore a quelle delle piattaforme esistenti in termini di usabilità, e costruire un solido ecosistema che vinca tutte le eccitanti sfide che si aprono oggi di fonte all’industria degli esports in streaming”.

Obiettivo di Play2Live è combinare blockchain e servizi streaming

Lo scopo di Play2Live, in concreto, è di combinare la tecnologia blockchain con i servizi di streaming, offrendo ai partecipanti la possibilità di monetizzare i loro contenuti in modo più semplice e sostanzioso rispetto a oggi.

A febbraio 2018 Play2Live ha organizzato il primo campionato del mondo di esport con un premio in criptovaluta. I Cryptomaster di Play2Live hanno preso parte all’evento suddivisi in otto squadre, contendendosi un montepremi di due milioni di Luc, pari a circa 100mila dollari.. IL torneo è stato trasmesso in 16 lingue e ha totalizzato 950mila views.

Giornalista dal 2000, dopo la laurea in Filologia italiana e il biennio 1998-2000 all’Ifg di Urbino. Ho iniziato a Italia Radio (gruppo Espresso-La Repubblica). Poi a ilNuovo.it, tra i primi quotidiani online nati in Italia, e a seguire da caposervizio in un’agenzia di stampa romana. Dopo 10 anni da ufficio stampa istituzionale sono tornato a scrivere, prima su CorCom, nel 2013, e poi anche per le altre testate del gruppo Digital360. Mi muovo su tutti i campi dell’economia digitale, con un occhio di riguardo per cybersecurity, copyright-pirateria online e industria 4.0.

FacebookTwitterLinkedIn

White Paper scelti per voi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

FacebookTwitterLinkedIn

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi