Turismo e cultura: Blockchain e AI per migliorare i rapporti di fiducia - Blockchain 4innovation
FacebookTwitterLinkedIn

Turismo e cultura: Blockchain e AI per migliorare i rapporti di fiducia

Claudia Costa

La cultura è uno dei punti di forza dell’Italia. Secondo alcune indagini, come quella condotta lo scorso anno dalla rivista US News insieme all’Università della Pennsylvania, è addirittura il primo Paese al mondo per la sua influenza culturale. Un primato legato non solo alla produzione culturale e al patrimonio storico ma anche alla capacità di trasmettere cultura e bellezza nelle produzioni.

AI, big data, machine learning ma anche blockchain sono gli elementi chiave su cui puntare per rilanciare le potenzialità dei territori nel settore del turismo. Per comprendere queste nuove tendenze e quanto patrimonio culturale, sistema dell’accoglienza, infrastrutture materiali e immateriali e allineamento tra qualità reale e percepita rappresentino un fattore di miglioramento della reputazione delle destinazioni, è stato organizzato un meeting rivolto ad operatori economici, associazioni datoriali di settore, operatori e ricercatori in ambito culturale, decisori pubblici.

L’8 aprile 2019 si terrà a Matera (Capitale Europea della Cultura 2019) l’incontro “Il Valore delle Stelle: Smart communities, blockchain e intelligenza artificiale per la rivoluzione della fiducia nel turismo e nella cultura” in cui si affronteranno temi come comunità intelligenti, tecnologia a registro distribuito, intelligenza artificiale e machine learning con speakers internazionali, a cura di TBoxChain (un sistema di certificazione delle recensioni online strutturato su tecnologia blockchain) in collaborazione con la Camera di Commercio della Basilicata.

I maggiori esperti di Turismo e Industrie culturali e creative

Gli speakers dell’evento saranno Mirko Lalli (Travel Appeal) – Intelligenza Artificiale e Reputazione; Massimo Chiriatti (IBM) – Blockchain ed il Futuro del Turismo; Michele Cignarale (TBoxChain) – Turismo e comunità di cittadinanza temporanea basata sulla fiducia; Nicoletta Polliotto (Hoepli – DMT) – Ascoltare, Raccontare, Condividere; Vincenzo Moretti (#lavorobenfatto) – Lavoro Ben fatto e Comunità della Fiducia; Giovanna Manzi (Best Western Italia) – Ospitalità, Tecnologia e Valore Percepito.

A seguire il primo tavolo di approfondimento su patrimonio culturale come tesoro prezioso per il territorio con la funzione di collegare la necessità delle destinazioni di raccontare delle storie dal titolo Cultura, Creatività, Comunità a cui parteciperanno Marta Ragozzino (Polo Museale della Basilicata), Arianna Bellocchi (Galleria Nazionale dell’Umbria) e Raffaele Vitulli (Distretto Basilicata Creativa)

Poi l’intermezzo di Fausto Villani (TBoxChain) – Surfare sull’onda del cambiamento di paradigma a cui seguirà il secondo talk sul tema Territorio che seduce vince, in sui si traccerà il tema della convivenza tra patrimonio agroalimentare, cucina e accoglienza con Pietro Montone (Federazione Italiana Cuochi), Giulio Brandimarti (Associazione Riviera delle Palme San Beneddtto del Tronto), Michele Somma (Camera di Commercio della Basilicata).

Il filo narrativo sarà dipanato da Edoardo Colombo (Innovation Advisor SIA).

La giornata sarà aperta dal monologo sulla fiducia di Sarah Ceccio (attrice) e tutta la giornata sarà accompagnata dalla live soundtrack del collettivo di musica sperimentale MaterElettrica.

Registratevi subito all’evento accedendo a questo sito.

FacebookTwitterLinkedIn
White Paper scelti per voi

FacebookTwitterLinkedIn

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all’uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi